Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Ricovero disabili psichici, il Comune di Sciacca chiede il rimborso all'Asp

L'ente, che punta al recupero di 1.300.000 euro, continua l'attività mirata alla riduzione dei costi dei servizi sociali. Senza comunque ridurre le prestazioni

Il Comune di Sciacca ha dato mandato agli uffici preposti di predisporre il recupero della somma, pari a circa 1.300.000 euro, dovuta dall'Asp di Agrigento a titolo di compartecipazione per le spese di ricovero presso comunità alloggio di soggetti disabili psichici per gli anni che vanno dal 2011 al 2016.

Una articolata normativa regionale prevede infatti che, "in riferimento al servizio reso dall'amministrazione comunale avente ad oggetto l'inserimento dei soggetti con disabilità psichica ospitati in comunità alloggio, i Comuni possono richiedere il rimborso pari al 50% del costo sostenuto alI'Asp di riferimento".

Ciò consentirà al Comune di Sciacca il recupero dei costi sostenuti nell'ultimo quinquennio che, come detto, ammontano a circa 1.300.000 euro, ed il risparmio per gli esercizi futuri che è quantificabile in 260.000 euro (previa verifica a consuntivo dei costi sostenuti).

L'ente continua, in questo modo, l'attività mirata alla riduzione dei costi dei servizi sociali, senza comunque ridurre le prestazioni rese dal Comune. Ed infatti si è già proceduto alla cospicua riduzione dei costi relativi alle rette di ricovero.

Un continuo e costante monitoraggio su tutti i servizi resi per eliminare i costi superflui e per razionalizzare al massimo la spesa e nel caso di specie per recuperare le quote dei costi posti a carico di soggetti terzi ed anticipate dal Comune di Sciacca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricovero disabili psichici, il Comune di Sciacca chiede il rimborso all'Asp

AgrigentoNotizie è in caricamento