Recuperata refurtiva per oltre 10 mila euro, 5 denunciati: anche una donna e un minore

Negli ultimi due mesi sono stati messi a segno diversi furti ai danni di istituti scolastici, durante una perquisizione i militari hanno ritrovato apparecchiature audio, strumenti musicali, pc notebook e attrezzature

La refurtiva recuperata

Negli ultimi due mesi sono stati messi a segno diversi furti ai danni di istituti scolastici, durante una perquisizione i militari hanno ritrovato apparecchiature audio, strumenti musicali, pc notebook e attrezzature

Hanno trovato apparecchiature audio, strumenti musicali, pc notebook e attrezzature varie. Nessun dubbio, non per i carabinieri, sul fatto che tutto quel materiale è stato rubato, negli ultimi due mesi, all'interno degli istituti scolastici di Ribera. La stima della refurtiva già recuperata è di circa 10 mila euro. Cinque le persone - una donna, un minore e tre uomini, tutti romeni, - che sono state denunciate, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Sciacca. Dovranno rispondere dell'ipotesi di reato di ricettazione.

A Ribera, negli ultimi due mesi, sono stati messi a segno diversi furti all’interno di scuole, tra cui gli istituti “Navarro” e “Don Bosco”. Nel corso di un massiccio dispositivo di controllo del territorio, disposto nelle ultime ore dal comando provinciale dei carabinieri Agrigento, i militari della tenenza di Ribera hanno intensificato i posti di blocco in vari angoli del centro crispino. Durante uno di questi controlli, è stato fermato un romeno trentenne che è stato trovato in possesso - era occultato nell'autovettura - di un pc-notebook.

I carabinieri hanno, naturalmente, optato per una perquisizione nella sua abitazione. Ed effettivamente l'occhio lungo dei militari dell'Arma ci aveva visto giusto: in un sottoscala sono stati ritrovati i personal computers e attrezzatura elettrica varia. Tutto è stato subito sequestrato e, in gran parte, è stato già riconosciuto dal personale degli istituti che avevano subito le razzie. 

Il valore della refurtiva recuperata, ammonta complessivamente a circa  10.000 euro. Al termine degli accertamenti, per i cinque romeni, è scattata la denuncia per ricettazione. Alla tenenza dei carabinieri di Ribera continueranno, anche nei prossimi giorni, le attività di riconoscimento degli oggetti recuperati durante la perquisizione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento