Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Realmonte

La Scala dei Turchi è privata? La Procura: "Parziale restituzione ma l'inchiesta va avanti"

Fonti vicine all'ufficio inquirente, diretto da Luigi Patronaggio, sottolineano che "compete alla Regione e al Comune la responsabilità e la gestione del sito"

"Il procedimento proseguirà in relazione alla controversa proprietà di alcune particelle catastali e soprattutto per scongiurare pericoli per la pubblica incolumità". E' quanto filtra dalla Procura della Repubblica di Agrigento, guidata da Luigi Patronaggio, all'indomani dell'incidente probatorio nel quale i periti, nominati dal gip Luisa Turco su incarico dello stesso capo dei pm, sono arrivati alla conclusione che la Scala dei Turchi, scogliera di marna famosa in tutto il mondo e contesa fra privato ed enti, non è pubblica.

il ragionamento in sintesi è che, per una delle tre particelle, la riconducibilità all'indagato sia provata da atti pubblici. Sulle altre due, "seppur non si riscontra un atto dirimente in merito alla proprietà, appare evidente che Sciabarrà ne vanta il possesso da diversi decenni". Periodo durante il quale le amministrazioni pubbliche "non hanno messo in atto - scrivono i periti - azioni volte all’acquisizione dei beni" e, di conseguenza, neppure le altre due particelle sono pubbliche.

Dal quinto piano del palazzo di giustizia di via Mazzini fanno sapere che "non si esclude venga almeno parzialmente restituito al privato in vista della prossima stagione estiva". Inoltre, sottolineano sempre dalla Procura, "compete alla Regione e al Comune di Realmonte la responsabilità della gestione del sito".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Scala dei Turchi è privata? La Procura: "Parziale restituzione ma l'inchiesta va avanti"

AgrigentoNotizie è in caricamento