Portone imbrattato, è stato un raid vandalico? Aperta un'inchiesta

L'intera zona è stata passata in rassegna, dai carabinieri, per appurare se vi sono o meno delle telecamere di video sorveglianza

(foto ARCHIVIO)

E’ stato un raid vandalico? Se lo chiedono i carabinieri della stazione di Realmonte che hanno avviato le indagini su quanto accaduto, in via San Martino. Qualcuno durante la notte ha imbrattato, con della vernice, il portone dell’abitazione di un pensionato sessantottenne che vive, da sempre, in Germania. Nessuna scritta, a quanto pare, ma spruzzi e schizzi che hanno comunque pesantemente imbrattato l’uscio.

I militari dell’Arma della stazione di Realmonte, dopo aver effettuato il sopralluogo di rito, hanno avviato gli accertamenti: una delle prime cose fatte è stato passare in rassegna l’area per appurare la presenza di eventuali telecamere di video sorveglianza pubbliche o private. Appare scontato, inoltre, che siano stati sentiti i residenti del quartiere e questo, naturalmente, per appurare se siano state notate o meno delle strane, inusuali, presenze.

Servirà del tempo, chiaramente, ma i carabinieri sembrano essere intenzionati a fare chiarezza e a comprendere se si è trattato davvero di un raid vandalico o se, invece, potrebbe essere stato un danneggiamento mirato. Un danneggiamento dalle insolite modalità però, per essere appunto mirato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • Incidente sul lavoro: arrotato da un trattore muore un imprenditore di 56 anni

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Si affaccia al balcone e si masturba: 45enne allontanato per un anno

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento