menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Picchiava la moglie e la teneva chiusa in casa", arrestato 76enne a Realmonte

I carabinieri sono riusciti a rintracciare l'uomo che è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria. Dovrà rispondere delle ipotesi di reato di tentato omicidio, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia

Avrebbe picchiato la moglie e l'avrebbe tenuta chiusa, a chiave, in casa. Qualcuno ha lanciato l'allarme e sul posto, a Realmonte, si sono precipitati i vigili del fuoco del comando provinciale ed i carabinieri. I pompieri hanno aperto il portone di ingresso. I carabinieri hanno trovato la donna ferita. 

La donna presentava lesioni in varie parti del corpo ed ha chiaramente raccontato, ai militari dell'Arma, che quell'inferno si trascinava ormai da anni. Che da anni era sistematicamente vittima di maltrattamenti da parte del marito. Uomo che si era reso irreperibile all'arrivo dei carabinieri.

Scattate le ricerche - mobilitando anche le stazioni dell'Arma dei Comuni limitrofi - i carabinieri sono riusciti a rintracciare l'uomo che è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria. Si tratta di M. C., 76 anni, che dovrà rispondere, adesso, delle ipotesi di reato di tentato omicidio, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. 

A quanto pare, l'anziano avrebbe tenuto segregata a casa la propria moglie per futili motivi. Il settantaseienne, dopo il fermo di polizia giudiziaria, è stato portato alla casa circondariale Petrusa di Agrigento dove dovrà rimanere a disposizione dell'Autorità giudiziaria.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento