rotate-mobile
La decisione / Realmonte

Il danneggiamento della Scala dei Turchi, il Comune di Realmonte sarà parte civile

L'annuncio del sindaco Sabrina Lattuca: "In questo modo tuteliamo l'ente contro ogni violenza"

Il comune di Realmonte si costituirà parte civile nel processo a carico dei due presunti responsabili del danneggiamento della Scala dei Turchi, imbrattata la notte fra il 6 e il 7 gennaio dell'anno scorso, con una sostanza chimica rossa a base di polvere di zinco. Lo ha annunciato il sindaco Sabrina Lattuca. 

Sotto accusa Domenico Quaranta, 49 anni e Francesco Geraci, 46 anni, entrambi di Favara. I due sono accusati di deturpamento di cose altrui e deturpamento di bellezze naturali. Il processo è stato fissato per il 3 luglio davanti al giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Rossella Ferraro. 

"Il Comune si costituirà parte Civile - commenta il sindaco Santina Lattuca -, a tal fine abbiamo già contattato l’avvocato Vincenzo Caponnetto che ha seguito il Comune sia per la vicenda civile che penale. La volontà di procedere in questo senso è volta a tutelare l'ente e la collettività contro il vile gesto e per la migliore tutela dell’ambiente contro la violenza e l’aggressione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il danneggiamento della Scala dei Turchi, il Comune di Realmonte sarà parte civile

AgrigentoNotizie è in caricamento