Cronaca

Razzo cinese in caduta libera, la diramata allerta arriva anche in provincia

Il rientro del vettore e dei suoi frammenti è previsto per le prime ore di domani, ossia alle 2,24 di stanotte (ora italiana), "con finestra di incertezza di circa 6 ore"

Una immagine del razzo cinese in caduta libera

C'è la possibilità di ricaduta di frammenti di un satellite - il Cz 5B R/B, lanciato lo scorso 29 aprile dal centro spaziale di Wenchang nell'isola cinese di Hainan - sul territorio nazionale italiano. Fra le regioni potenzialmente a rischio c'è la Sicilia, oltre al Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sardegna. A dare comunicazione del "previsto rientro incontrollato di una porzione del vettore Cz 5B R/B" è stato il comitato operativo di Protezione civile. E la comunicazione ufficiale è arrivata - attraverso il dipartimento dei vigili del fuoco - anche al comando provinciale di Agrigento, così come in tutti gli altri comandi provinciali della regione Sicilia. 

Secondo le ultime stime, il rientro del vettore e dei suoi frammenti è previsto per le prime ore di domani, ossia alle 2,24 di stanotte (ora italiana), "con finestra di incertezza di circa 6 ore". 

"La possibilità di una ricaduta di frammenti sul territorio nazionale, con massa non superiore a 100 chilogrammi e dimensioni non superiori ad un metro, - è stato reso noto dal dipartimento dei vigili del fuoco - seppure remota, nella fascia delle regioni indicate (Sicilia, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sardegna) rende necessario l'allertamento delle strutture territoriali dei vigili del fuoco per il pronto intervento in caso di necessità". 

vigili del fuoco agrigento-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Razzo cinese in caduta libera, la diramata allerta arriva anche in provincia

AgrigentoNotizie è in caricamento