"Non truffò l'ex Provincia con una falsa assunzione", assolto il sindaco di Ravanusa

Il giudice Alfonso Malato ha scagionato "perchè il fatto non sussiste" Carmelo D'Angelo, accusato di avere raggirato l'ente quando era consigliere

Carmelo D'Angelo

Il gup Alfonso Malato ha assolto "perchè il fatto non sussiste" il sindaco di Ravanusa, Carmelo D'Angelo, accusato di falso e truffa aggravata ai danni dell'ex Provincia di Agrigento. La vicenda si riferisce al periodo compreso fra il 2011 e il 2013, quando D'Angelo era consigliere provinciale.

Il pm chiede tre condanne

Secondo l'accusa, rappresentata in udienza dal pm Emiliana Busto che aveva chiesto la condanna a un anno e otto mesi, D'Angelo avrebbe simulato la sua assunzione fittizia alle dipendenze dell'azienda  D & D Service che si occupa di realizzare impianti fotovoltaici. Questo al fine di ottenere i rimborsi che la legge garantisce ai componenti di alcuni organismi elettivi, fra cui i consigli provinciali, che si devono assentare dal lavoro per adempiere al proprio mandato istituzionale. Per questo, secondo l'ipotesi accusatoria che non ha retto al vaglio del processo, D'Angelo avrebbe simulato l'assunzione per ottenere che fosse la Provincia regionale a pagargli lo stipendio senza andare al lavoro.

La difesa: "D'Angelo raro esempio di correttezza"

Stesso verdetto per i responsabili della società D & D Service, accusati di avere simulato l’assunzione di D’Angelo con le mansioni di addetto al marketing. Si tratta di Graziella Naro, 30 anni, di Campobello, legale rappresentante della società; e Pietro La Mattina, 47 anni, socio della stessa attività, anch'egli di Campobello. La pena proposta, nei loro confronti, da parte del pm era di un anno e quattro mesi.

Un’altra contestazione mossa a D'Angelo riguardava il trasferimento della residenza a Palermo, ritenuto dalla Procura fittizio, nel periodo compreso fra il settembre del 2010 il luglio del 2013. In questo modo D'Angelo avrebbe incassato indebitamente circa 27 mila euro di rimborsi chilometrici.

"Ringrazio la Madonna del Carmelo e il mio legale Giuseppe Scozzari", sono state le uniche parole di D'Angelo presente alla lettura del dispositivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: calano i contagi, ma ci sono Comuni dove si registra un'impennata

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

  • Coronavirus: boom di contagi in città (+7), Licata (+7) e Canicattì (+10), positivi alunni, docente e operatore: scuole chiuse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento