menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sfregiò compaesano insieme al padre", giudice dispone perizia psichiatrica

Sarà lo psichiatra Leonardo Giordano a stabilire se il diciannovenne Salvatore Lombardo, arrestato lo scorso luglio insieme al padre Calogero, 60 anni

Sarà lo psichiatra Leonardo Giordano a stabilire se il diciannovenne Salvatore Lombardo, arrestato lo scorso luglio insieme al padre Calogero, 60 anni, con l’accusa di avere sfregiato al volto un compaesano, è capace di intendere e volere. Il giovane, difeso dall’avvocato Ignazio Valenza, è accusato di lesioni personali aggravate.

Il gip Francesco Provenzano, che la scorsa estate, a distanza di circa un mese dall’aggressione, nella quale un ravanusano sarebbe stato ferito gravemente al volto, dispose il carcere per il padre e i domiciliari per il giovane, ha deciso di accertare le condizioni psichiatriche del ragazzo. Nel caso in cui lo specialista, al quale ieri è stato conferito l’incarico durante l’incidente probatorio, dovesse arrivare alla conclusione che Lombardo è incapace di intendere e volere, non si potrà neppure processarlo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La provincia sempre più digitale, rilasciate 100 mila identità Spid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento