"Coltivavano marijuana sulla terrazza di casa", arrestati marito e moglie

Oltre alla mini piantagione artigianale, i carabinieri hanno sequestrato anche mezzo chilo di "roba" in fase di essiccazione

Coltivavano marijuana sulla terrazza di casa. Una coppia di trentaduenni di Ravanusa è stata arrestata dai carabinieri, mezzo chilo la "roba" che è stata sequestrata. 

I carabinieri della compagnia di Licata e quelli della stazione di Ravanusa, al termine di una breve attività investigativa, hanno fatto scattare un blitz all’interno di un’abitazione. All’interno, vi hanno trovato una mini piantagione artigianale di marijuana. In particolare, i militari hanno rinvenuto sul terrazzo della loro casa, nascoste da una rete metallica, varie piante di “canapa indiana” quasi pronte per essere raccolte. In uno stanzino adiacente, sempre i carabinieri hanno trovato altre piante, già in fase di essicazione, per un peso totale di circa mezzo chilo di sostanza stupefacente. 

I carabinieri, inoltre, hanno provveduto a sequestrare tutto quel materiale utile alla crescita della piantagione, come fitofarmaci, vasi e siringhe per iniettare reagenti chimici alle piante, circa 200 semi di cannabis e tre bilancini di precisione.

Per la insospettabile coppia, - G. F. e C. L. - sono scattate le manette. L'accusa è di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Entrambi sono stati posti agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • L'omicidio di Furci Siculo, l'assassino di Lorena ai carabinieri: "Non so perché l'ho fatto"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento