Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Entra in chiesa e ruba una pisside e l'ostia per la celebrazione eucaristica, riti satanici a Ravanusa? Aperta inchiesta

I carabinieri, in quella che è la consueta procedura investigativa, quale primo passaggio, dopo aver effettuato un sopralluogo alla parrocchia Beata Maria Vergine di Fatima alla ricerca di indizi o tracce, hanno verificato la presenza o meno di impianti di video sorveglianza nell’area in cui è stato realizzato il sacrilego furto

E' stata rubata una pisside, il contenitore liturgico dove vengono conservate le ostie consacrate dopo la celebrazione, e una teca con l'ostia per la celebrazione eucaristica. Ha dell'inquietante, proprio per la composizione del "bottino", il furto messo a segno alla chiesa Beata Maria Vergine di Fatima di Ravanusa. A metterlo a segno potrebbe essere stato un delinquente solitario, qualcuno che è riuscito ad intrufolarsi all'interno dell'immobile sacro dopo aver forzato una porta. Il colpo è stato realizzato nella giornata di martedì, anche se la denuncia alla stazione dei carabinieri di Ravanusa è stata formalizzata soltanto stamani. I militari dell'Arma, coordinati dal comando compagnia di Licata, senza perdere neanche un attimo di tempo si sono subito messi al lavoro per cercare di dare un nome e cognome all'autore, o agli autori, del sacrilego furto. Si tratta di una razzia veramente inusuale, anche se ci sono stati dei precedenti, per l'Agrigentino.

Il riserbo dei carabinieri è praticamente categorico. Nessuna indiscrezione viene fatta trapelare. Appare comunque scontato, visto che ormai rientra nella consueta procedura investigativa, che come primo passaggio i carabinieri di Ravanusa, dopo aver effettuato un sopralluogo alla chiesa Beata Maria Vergine di Fatima alla ricerca di indizi o tracce, abbiano verificato la presenza o meno di impianti di video sorveglianza nell'area in cui è stato realizzato il sacrilego furto che fa, inevitabilmente, pensare all'ipotesi di possibili - ma naturalmente non certi - riti satanici.

Spetterà, chiaramente, ai carabinieri di Ravanusa, che sono appunto coordinati dal comando compagnia di Licata, dare delle risposte precise sul perché di quel furto in chiesa e, soprattutto, identificare l'autore o gli autori. Difficile comunque pensare ad un colpo messo a segno da più persone, probabile invece che sia entrato in azione un delinquente solitario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra in chiesa e ruba una pisside e l'ostia per la celebrazione eucaristica, riti satanici a Ravanusa? Aperta inchiesta

AgrigentoNotizie è in caricamento