rotate-mobile

L'inferno di Ravanusa, il comandante provinciale dei vigili del fuoco: ecco come si procederà nelle ricerche

Giuseppe Merendino: "Le ricerche proseguono a mano al momento, dopo che verranno recuperati i dispersi si procederà con mezzi meccanici per liberare i fabbricati e capire quali sono state le cause"

"Le ricerche proseguono a mano al momento, dopo che verranno recuperati i dispersi si procederà con mezzi meccanici per liberare i fabbricati e capire quali sono state le cause. Sono crollati due fabbricati dove c'erano persone e di altri 4 fabbricati piccolini che vi erano intorno. Poi c'è un numero imprecisato di immobili inagibili". Lo ha detto Giuseppe Merendino, comandante provinciale dei vigili del fuoco di Agrigento, che per tutta la notte è stato nel quartiere Mastro Dominici di Ravanusa dove, alle 20,20, a causa della deflagrazione di una tubatura del metanodotto, è scoppiato l'inferno. 

Il crollo di Ravanusa: due donne estratte vive dalla montagna di macerie, recuperate due salme e 7 dispersi

"Abbiamo usato subito le unità cinofile che ci hanno permesso di trovare subito due donne sopravvissute - ha spiegato - . Adesso (ore 8), i cani non ci danno più segnali". 

L'esplosione a Ravanusa: i soccorsi e la devastazione di un intero quartiere

(Aggiornato alle ore 8,10)

Video popolari

L'inferno di Ravanusa, il comandante provinciale dei vigili del fuoco: ecco come si procederà nelle ricerche

AgrigentoNotizie è in caricamento