rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Violenze / Ravanusa

Coniugi scaraventati a terra e pestati a calci in faccia: due condanne

Marito e moglie, come rappresaglia per una precedente discussione, sarebbero stati aggrediti selvaggiamente e minacciati di morte: "Vi chiudiamo nel cofano e vi buttiamo in un terreno, vi dobbiamo sparare"

Due anni di reclusione per l'accusa di avere brutalmente pestato e minacciato di morte due coniugi con cui avevano avuto precedenti contrasti.

Il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Agata Anna Genna, ha riconosciuto responsabili due ravanusani delle accuse di lesioni aggravate, minaccia e danneggiamento.

Si tratta di Lillo Giuseppe Antona, 57 anni e Rocco Gattuso, 27 anni. L'episodio al centro del processo risale al 10 febbraio del 2021. Due coniugi di Ravanusa, entrambi con vicende giudiziarie alle spalle, sarebbero stati brutalmente picchiati mentre si trovavano in auto, scaraventati a terra e colpiti con calci alla testa, in faccia, al torace e alle gambe.

Prima di andare via, inoltre, avrebbero danneggiato l'auto a calci e pugni e li avrebbero intimoriti: "Vi dobbiamo sparare, domani sera ritorniamo. Vi picchiamo, vi rinchiudiamo in un cofano e vi buttiamo in un terreno".

I coniugi, adesso, costituiti parte civile con l'assistenza degli avvocati Davide Casà e Giorgia Parisi, hanno ottenuto il risarcimento dei danni.

AgrigentoNotizie è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coniugi scaraventati a terra e pestati a calci in faccia: due condanne

AgrigentoNotizie è in caricamento