menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I cassonetti "creativi" di Ecoface

I cassonetti "creativi" di Ecoface

Differenziata "creativa" a Ravanusa: quando a riciclarsi sono i cassonetti

Ecoface ha creato un servizio per imprenditori e lavoratori della zona industriale "Valle del Salso": vecchi contenitori ridipinti e pronti per l'uso

Dei cassonetti non si ricicla soltanto il contenuto, ma anche gli stessi contenitori. Ecoface ha creato una postazione per la raccolta differenziata destinata all’uso di imprenditori e lavoratori della zona industriale “Valle del Salso” di Ravanusa e Campobello.

“L’esperimento - racconta Valerio La Rocca, direttore operativo - è partito pochi mesi fa con la consegna, da parte del Comune di Ravanusa, di alcuni cassonetti stradali in metallo, ormai da rottamare. Abbiamo pensato di riportarli a nuovo e dipingerli con i colori accesi tipici della raccolta differenziata, corredandoli di una grafica semplice da riconoscere. Il risultato è una batteria di contenitori per la raccolta differenziata molto bella da vedere e facile da fruire”.

I contenitori realizzati sono destinati alla raccolta di plastica (giallo), carta e cartone (azzurro), metalli (bianco), vetro (verde).
Al momento la coloratissima batteria di cassonetti è stata posizionata in prossimità dell’impianto Ecoface, nella zona industriale di Ravanusa “Valle del Salso”. 

L’invito ad utilizzare questa nuova risorsa è rivolto soprattutto agli imprenditori e ai lavoratori della stessa zona industriale, che hanno necessità di conferire materiali riciclabili non pericolosi. Inoltre i cassonetti saranno utilizzati per arricchire gli strumenti formativi a servizio delle numerose scolaresche che durante l’anno arrivano in visita presso la “casa del riciclo”, magari consentendo ai giovani studenti di portare il materiale raccolto durante i mesi di scuola.

“È un altro modo originale per dimostrare che ancor prima di riciclare, possiamo inventarci nuovi modi per riutilizzare i vecchi oggetti - dice Gero La Rocca, amministratore - questi cassonetti erano ormai inservibili, ma con un po’ di creatività e abilità artigianale, e grazie alla passione dei ragazzi del team Ecoface, anziché gestire un rifiuto ingombrante, oggi abbiamo una bella postazione per la raccolta differenziata. Magari potrebbe essere una bella idea per quelle amministrazioni che desiderano effettuare una separazione dei rifiuti non esclusivamente con il metodo porta a porta. In questo modo, peraltro, si ripone più attenzione all’aspetto del decoro urbano, un tasto dolente quando si parla di cassonetti stradali. È assodato che in presenza di luoghi di conferimento ben curati e decorosi, che sono espressione di un’amministrazione attenta e sensibile, anche i cittadini tendono ad essere più diligenti e rispettosi nel seguire le indicazioni del regolamento della raccolta differenziata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Belt and Road Exibition 2021”, Agrigento presente alla fiera on line

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento