Bastonate, pietrate e intimidazioni per un terreno: ridotte in appello tre condanne

Pene diminuite per effetto della riqualificazione di alcuni episodi, concessa la sospensione condizionale

foto ARCHIVIO

Bastonate, pietrate e intimidazioni per convincerli a lasciare un terreno: la Corte di appello riduce le condanne. Sotto accusa Giuseppe Favarò, 50 anni, il figlio Antonino, 27 anni, entrambi di Campobello e Vincenzo Scaccia, 31 anni, di Canicattì. “Di qua ve ne dovete andare perché dobbiamo pascolare le nostre capre, se non ve ne andate con le buone vi facciamo andare con le legnate”.

E in effetti così sarebbe stato perché, alcuni giorni dopo, insieme a un altro pastore rumeno non identificato, ci sarebbe stato un pestaggio violento con bastonate e pietrate in cui le tre presunte vittime - padre e due figli - restarono feriti all’emitorace, al volto, all’addome e al torace mentre uno di loro riportò un trauma cranico. I giudici della prima sezione penale di Agrigento, il 17 giugno dell’anno scorso, hanno inflitto tre anni di reclusione a Giuseppe Favarò; 3 anni e 2 mesi al figlio Antonino e 2 anni e 8 mesi a Scaccia.

La Corte di appello, accogliendo in parte il ricorso degli avvocati Angela Porcello e Giovanni Salvaggio, ha riqualificato in termini di tentativo il reato di violenza privata aggravata, con esclusione dell’aggravante di avere commesso il fatto con armi o più persone riunite, e ha rideterminato la pena complessiva in un anno per Scaccia e un anno e sei mesi per i Favarò. I giudici hanno concesso la sospensione condizionale della pena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento