Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Con l'auto sbatte contro il guard-rail, i carabinieri lo soccorrono e li aggredisce: arrestato

Un bracciante agricolo trentaseienne, completamente ubriaco, avrebbe colpito con calci e pugni i militari ai quali sono stati diagnosticati traumi per 10 e 12 giorni

I carabinieri del nucleo operativo di Licata hanno arrestato un bracciante agricolo romeno di 36 anni con le accuse di minaccia, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

I militari, dopo avere ricevuto la segnalazione di un incidente a Ravanusa, sono intervenuti per soccorrere l'automobilista che era andato a sbattere contro il guard-rail. Alla vista dei carabinieri il conducente, che non ha riportato evidenti ferite, ha iniziato ad inveire contro di loro.

L’uomo un pregiudicato di origine romena di 36 anni, bracciante agricolo, residente a Canicattì, nel tentativo di fuggire, secondo quanto reso noto dal comando provinciale, avrebbe iniziato a colpire con calci e pugni i militari.

L'uomo è stato bloccato e posto agli arresti domiciliari nell'attesa del processo per direttissima. I militari hanno riportano escoriazioni e contusioni per 10 e 12 giorni di prognosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'auto sbatte contro il guard-rail, i carabinieri lo soccorrono e li aggredisce: arrestato

AgrigentoNotizie è in caricamento