rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

"Rapine, spaccio e danneggiamenti", falsa partenza del processo

Undici gli imputati nell'ambito dell'inchiesta "Fermi tutti", l'udienza preliminare riprende a ottobre

Ancora una falsa partenza all’udienza preliminare scaturita dall’operazione "Fermi tutti”, eseguita dalla polizia, che ha coinvolto i presunti componenti di due bande rivali dedite a spaccio di droga, rapine e intimidazioni. Ieri mattina, dopo un primo rinvio per problemi nelle notifiche, il procedimento è slittato perché due difensori – gli avvocati Silvio Miceli e Antonino Gaziano – erano impegnati in altri processi.

Si torna in aula il 3 ottobre ma i termini di prescrizione, trattandosi di un rinvio su richiesta della difesa, restano sospesi. Undici gli imputati che saranno giudicati a distanza di cinque anni dal blitz. Le accuse sono di detenzione e porto illegale di armi da sparo, fabbricazione e trasporto in luogo pubblico di bottiglie incendiarie, danneggiamento, minacce aggravate, rapina, detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e altro ancora. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rapine, spaccio e danneggiamenti", falsa partenza del processo

AgrigentoNotizie è in caricamento