rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

"Rapine, furti e ricettazione": la Squadra Mobile arresta 26enne dopo 5 mesi di ricerche

Il giovane lo scorso febbraio era sfuggito ai fermi eseguiti dalla polizia nel corso dell'operazione denominata “Switch On”

Lo scorso febbraio era sfuggito ai fermi eseguiti dalla Squadra Mobile della Questura di Agrigento nel corso dell'operazione denominata “Switch On”. Ieri, è stato arrestato - in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, lo scorso 9 maggio, dal Gip Alessandra Vella del tribunale di Agrigento - poche ore dopo il suo rientro sul territorio nazionale. Si tratta di Roberto Onolfo di 26 anni. A suo carico era stato emesso anche un mandato d'arresto europeo. 

I componenti della banda davanti al Gup Zammuto 

Lo scorso febbraio, i poliziotti della Squadra Mobile - coordinati dal dirigente Giovanni Minardi - avevano, ed era stata l'operazione “Switch, fermato Franco Lo Manto, Ignazio Rallo e Francesco Orlando. Durante l'esecuzione dei fermi di indiziato di delitto, emessi dalla Procura della Repubblica che è coordinata da Luigi Patronaggio, Onolfo si sarebbe reso irreperibile. 

La Squadra Mobile esegue tre fermi 

L'inchiesta su furti, rapine e intercettazione era stata coordinata dal Pm Simona Faga ed è stata, appunto, sviluppata dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Agrigento. 

Furti, rapine e ricettazione, scoperta un'associazione per delinquere 

Onolfo è stato ritenuto responsabile - secondo la ricostruzione ufficiale della Squadra Mobile della Questura di Agrigento - di associazione per delinquere finalizzata ai furti, rapine e ricettazione, rapina pluriaggravata in concorso ai danni di una pattuglia dei carabinieri della stazione di Siculiana che, nottetempo, veniva speronata dal gruppo di correi per assicurarsi la fuga, nonché vari episodi di furti aggravati, in vari centri dell'Agrigentino. 

IL VIDEO. La Squadra Mobile: "Colpite case e chiese, portati via anche mezzi di trasporto"

Roberto Onolfo è stato, dopo le formalità di rito, trasferito alla casa circondariale di Agrigento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rapine, furti e ricettazione": la Squadra Mobile arresta 26enne dopo 5 mesi di ricerche

AgrigentoNotizie è in caricamento