Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rapine nei distributori di carburante, il vice questore Castelli: "Fenomeno in crescita”

Sono numerosi i colpi che recentemente sono stati commessi, in più centri, nelle diverse stazioni di rifornimento

 

“Registriamo  un incremento dei fenomeni delittuosi, in particolare delle rapine, però  la nostra attenzione investigativa è alta, specialmente su questi reati che procurano allarme sociale nella popolazione”. Con queste parole, dai microfoni di AgrigentoNotizie, il vice questore Cesare Castelli, ha voluto lanciare un appello alla popolazione. L’intervento del dirigente che coordina il commissariato di Canicattì, si deve all’arresto dei due malviventi che si sono resi responsabili di rapina in un distributore di carburanti.

La rapina, l'inseguimento, la fuga sui tetti: "come un film d'azione" l'arresto dei due rapinatori del distributore
La rapina, l'inseguimento, la fuga sui tetti: "come un film d'azione" l'arresto dei due rapinatori del distributore Potrebbe interessarti: https://www.agrigentonotizie.it/cronaca/rapine-canicatti-distributore-arresti-fermi-fuga.html

“Hanno commesso due rapine – ha voluto precisare il vice questore Castelli -  perché per fuggire, si sono impossessati dell’autovettura di un anziano che è stato picchiato selvaggiamente e dopo, hanno anche speronato una pattuglia, ferendo un agente. Ma  - ha aggiunto Castelli – li abbiamo presi”. Sono diverse le rapine che recentemente sono state commesse, in più centri, nelle diverse  stazioni di rifornimento. Le attività degli investigatori, sono adesso rivolte a scoprire gli eventuali collegamenti con l’episodio che ha permesso l’arresto in flagranza di reato, dei due rapinatori.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento