rotate-mobile
Indagini / Canicattì

Rapinato in casa di portafogli e cellulare, 40enne ferito: è "caccia" all'immigrato ladro

Quando i poliziotti sono giunti sul posto, l'extracomunitario si era già allontanato. Ed anche a grande velocità. E' stato però riconosciuto. A quanto pare grazie al profilo Facebook

 Si intrufola nell'abitazione di un quarantunenne e ruba un portafogli, senza soldi, e un telefono cellulare. Ma prima di riuscirci, nasce una colluttazione e il proprietario dell'appartamento, il canicattinese, resta ferito. Momenti di inferno quelli registratisi nel pomeriggio di sabato a Canicattì dove, raccolto l'Sos, sono accorsi i poliziotti del locale commissariato. Il presunto autore della rapina, a quanto pare, è stato identificato e denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento.

A richiedere l'intervento delle forze dell'ordine – nel pomeriggio di sabato – è stato proprio il quarantunenne residente a Canicattì. L'uomo segnalava d'aver, poco prima, subito una rapina. Un extracomunitario – non è chiaro come, o comunque non è stato reso noto, - è riuscito ad introdursi nell'appartamento del canicattinese. Il quarantunenne, tentando di impedire il colpo, ha subito, inevitabilmente, reagito ed è nata una colluttazione. Il canicattinese è rimasto ferito: ha riportato lesioni ad un braccio ed al volto.

Quando i poliziotti sono giunti sul posto, l'extracomunitario si era già allontanato. Ed anche a grande velocità. E' stato però riconosciuto. A quanto pare grazie al profilo Facebook. I poliziotti, nelle scorse ore, pare lo stessero cercando in tutta la città dell'uva Italia. E forse non soltanto.

E' stata informata la Procura della Repubblica di Agrigento che ha, come sempre avviene anche in casi di questo genere, aperto un fascicolo d'inchiesta. Essendo trascorsa la flagranza di reato, l'immigrato rischia – inevitabilmente – una denuncia, in stato di libertà, all'autorità giudiziaria.

Era fa un po' di tempo che, a Canicattì, non si registravano fatti di questo genere. Episodi inquietanti visto che si verificano all'interno di private abitazioni e non lungo la pubblica via.

L'attività investigativa dei poliziotti del commissariato di Canicattì, ieri, risultava essere in corso. Non filtravano, inevitabilmente, indiscrezioni. Non è chiaro infatti se il ferito sia finito o meno al pronto soccorso dell'ospedale “Barone Lombardo”. Il bottino è stato comunque magro e questo perché appunto il portafogli della vittima era vuoto e dunque il danno provocato ha riguardato soltanto il valore del telefono cellulare. A prescindere però è, inevitabilmente, inquietante che qualcuno possa venire rapinato all'interno della propria abitazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinato in casa di portafogli e cellulare, 40enne ferito: è "caccia" all'immigrato ladro

AgrigentoNotizie è in caricamento