menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Picchia e rapina prostituta dopo rapporto", condannato trentenne

I giudici infliggono 4 anni di reclusione a Seddik Sadraoui, trentenne di origini marocchine, l'uomo fu bloccato poco dopo

Picchia una prostituta durante il rapporto sessuale, la strattona e la rapina di una collana e di altri oggetti preziosi. L’uomo, fintosi probabilmente cliente per mettere a segno il colpo, fu bloccato e arrestato poco dopo sulla base di un riconoscimento fotografico. Adesso, a distanza di poco più di un anno, è arrivata la condanna. I giudici della seconda sezione penale del tribunale, presieduta da Wilma Angela Mazzara con a latere Antonio Genna e Giuseppe Miceli, hanno condannato a quattro anni di reclusione, per l’accusa di rapina aggravata e lesioni, un cittadino di origini marocchine, Seddik Sadraoui, trentenne, arrestato lo scorso anno e tutt’ora in carcere per questi fatti.

Il pubblico ministero Alessandra Russo, al termine della requisitoria, aveva chiesto una condanna superiore, a cinque anni e sei mesi di reclusione, ipotizzando che si fosse trattato di un gesto premeditato o, comunque, non del tutto dettato dall’improvvisazione. 

Il difensore dell’imputato, l’avvocato Giacomo La Russa, ha precisato di essere subentrato in un secondo momento nella difesa e che, probabilmente, Sadraoui avrebbe dovuto patteggiare “per avere una pena congrua e non esemplare”. Il legale ha spiegato: “Non possiamo non inquadrare il contesto nel quale matura la vicenda, l’imputato è una persona sola che si alza alle 4 del mattino per lavorare in campagna. Non ha una fidanzata, una famiglia né una vita sociale. È inevitabile in queste condizioni che si commettano degli errori".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento