menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FOTO ARCHIVIO

FOTO ARCHIVIO

"Assalto armato a nigeriano per rapinarlo di cellulare e telefono", due finiscono a processo

L'episodio sarebbe accaduto il 12 gennaio al Quadrivio, un imputato sceglie il giudizio abbreviato

Uno dei due imputati sceglie il giudizio abbreviato e la sua posizione viene stralciata, l'altro segue la strada del dibattimento: è già iniziato il processo a carico di Roberto Fragapane, 27 anni e Giuseppe Casà, 24, accusati di avere rapinato con una pistola un nigeriano al quale avrebbero sottratto un cellulare e un portafogli. Il giudice Luisa Turco su richiesta del pm Alessandra Russo, ritenendo che la prova fosse "evidente" e si potesse, quindi, saltare l'udienza preliminare, nelle scorse settimane ha disposto il giudizio immediato.

Casà è comparso davanti ai giudici della seconda sezione penale, presieduta da Wilma Angela Mazzara, per l'inizio del dibattimento: il pm e il suo difensore, l'avvocato Annalisa Russello, hanno chiesto l'ammissione dei propri mezzi di prova e i giudici hanno rinviato il processo al 10 novembre per sentire i primi testi del pm. Fragapane, attraverso il suo difensore, l'avvocato Davide Casà, ha chiesto il giudizio abbreviato: l'udienza davanti al gup sarà fissata nei prossimi giorni.

I due imputati, arrestati dalla squadra mobile tre settimane dopo la rapina, compiuta il 12 gennaio, hanno sempre negato i fatti dicendo che c'era stata una semplice colluttazione dopo aver chiesto al nigeriano se avesse dell'hashish.

La vittima della rapina, avvenuta al Quadrivio, ha denunciato, invece, di essere stato avvicinato dai due ragazzi a bordo di un'auto, dalla quale sarebbe sceso uno dei due - secondo l'accusa Fragapane - mentre Casà lo avrebbe atteso al volante. La vittima sarebbe stata minacciata con una pistola, immobilizzata e rapinata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento