Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Assalto armato a nigeriano, il presunto rapinatore finisce in carcere per stalking: slitta sentenza

Il processo doveva concludersi con la requisitoria del pm e le arringhe conclusive ma l'aggravamento della misura cautelare, nell'ambito di un'altra vicenda, a carico dell'imputato fa slittare il verdetto

L'imputato, tre giorni fa, è finito in carcere per stalking: slitta, quindi, visto che non è stato trasportato in tribunale per l'udienza, la conclusione del processo a carico del 24enne Giuseppe Casà, accusato, insieme a Roberto Fragapane, di 3 anni più grande, di avere messo a segno una rapina, utilizzando una pistola, ai danni di un nigeriano.

I giudici della seconda sezione penale, presieduta da Wilma Angela Mazzara, dopo avere appreso dal difensore dell'imputato, l'avvocato Annalisa Russello, dell'assenza di Casà, al quale è stata aggravata la misura cautelare nell'ambito di un procedimento nel quale era già indagato per atti persecutori, ha rinviato al 23 giugno.

Non c'è traccia, intanto, della presunta vittima che il pubblico ministero Paola Vetro avrebbe voluto ascoltare in aula. I due ragazzi (Fragapane, nei giorni scorsi, è stato condannato a 3 anni e 4 mesi nel troncone abbreviato) sono accusati di avere rapinato con una pistola un nigeriano al quale avrebbero sottratto un cellulare e un portafogli.

I due imputati, arrestati tre settimane dopo la rapina, compiuta il 12 gennaio dell'anno scorso, hanno sempre negato i fatti dicendo che c'era stata una semplice colluttazione dopo aver chiesto al nigeriano se avesse dell'hashish. La vittima della rapina, avvenuta al Quadrivio, ha denunciato, invece, di essere stato avvicinato dai due ragazzi a bordo di un'auto, dalla quale sarebbe sceso uno dei due - secondo l'accusa Fragapane - mentre Casà lo avrebbe atteso al volante.

La vittima sarebbe stata minacciata con una pistola, immobilizzata e rapinata. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto armato a nigeriano, il presunto rapinatore finisce in carcere per stalking: slitta sentenza

AgrigentoNotizie è in caricamento