menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

"Anziano rapinato e picchiato selvaggiamente", giudici ordinano nuove indagini

Il tribunale si era ritirato in camera di consiglio per emettere la sentenza ma ha ritenuto necessario sentire di nuovo la vittima e acquisire i filmati della videosorveglianza

Niente sentenza: per i giudici della seconda sezione penale è "assolutamente indispensabile sentire di nuovo la vittima e acquisire la mappatura delle telecamere di videosorveglianza della zona". Dopo la requisitoria del pm e le arringhe difensive il tribunale decide di rinviare il verdetto del processo sulla presunta rapina con pestaggio ai danni di un anziano di Grotte che aveva sorpreso gli autori del furto della sua moto Ape.

Per il pubblico ministero Alessandra Russo i tre imputati devono essere condannati: 4 anni e 6 mesi di reclusione erano stati proposti per Dumitru Gherghisan, 31 anni, di origini rumene ma da sempre residente a Grotte; 3 anni e 6 mesi per Amedeo Stagno, 25 anni, e Roberto Mandrice, 33 anni, entrambi di Grotte. I tre (difesi dagli avvocati Gianfranco Pilato, Giuseppe Zucchetto e Daniele Re) nella notte fra il 6 e il 7 giugno del 2014, avrebbero iniziato a smontare una moto Ape posteggiata per strada in via Luna, a Grotte. Dopo avere staccato il carburatore sarebbero stati sorpresi dall’anziano poprietario del mezzo.

Inizialmente l'uomo avrebbe tentato la fuga, poi – secondo il racconto fatto dalla presunta vittima – il rapinatore avrebbe poggiato per terra il carburatore per sferrargli tre violenti pugni in pieno volto che gli fratturarono anche la mascella, provocando anche gravi traumi allo zigomo e all’orbita.

All’identificazione dei tre imputati si è arrivati dopo la visione dei filmato delle telecamere di videosorveglianza del vicino centro polifunzionale. Per i giudici, però, ci sono dei dubbi da chiarire e ieri, dopo essere entrati in camera di consiglio, hanno disposto il supplemento di istruttoria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento