Banca rapinata e sospetti fermati, i carabinieri studiano i precedenti colpi

Il colonnello Pellegrino: "Stiamo analizzando vari episodi tenendo conto soprattutto del modus operandi"

I soldi recuperati dai carabinieri

Negli ultimi mesi non ci sono state molte rapine nell'Agrigentino. Quelle realizzate - le ultime, in ordine di tempo, sono state messe a segno alla Posta di San Biagio Platani e di Favara - vengono, in queste ore, accuratamente studiate dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento. "Stiamo facendo un'analisi di tutte le rapine, non sono tante, che sono state messe a segno nell'Agrigentino. Stiamo facendo dei raffronti - ha confermato il comandante provinciale dell'Arma dei carabinieri: il colonnello Giovanni Pellegrino - per vedere se ci sono elementi di contatto fra i vari episodi, in relazione soprattutto al modus operandi e siamo fiduciosi di poter recuperare qualche elemento importante". 

Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant'Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

"Controlleremo tutti i fatti criminali precedenti e speriamo di avere presto delle indicazioni su eventuali collegamenti" - ha detto il comandante provinciale dei carabinieri - .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rapinata la banca Sant'Angelo: in due portano via 50 mila euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Orrore nel Messinese, strangolata e uccisa una studentessa di Favara

  • Caso di Covid-19 anche a Porto Empedocle: contagiato il marito del sindaco

  • Arriva la conferma: il tampone Covid-19 è positivo, contagiato secondo agente della Penitenziaria

  • Impennata di contagi Covid-19: l'Agrigentino sale a 75 casi

  • Coronavirus, morto al "Sant'Elia" il medico del lavoro di Palma di Montechiaro: c'è pure un quarto caso

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento