Banca rapinata e sospetti fermati, i carabinieri studiano i precedenti colpi

Il colonnello Pellegrino: "Stiamo analizzando vari episodi tenendo conto soprattutto del modus operandi"

I soldi recuperati dai carabinieri

Negli ultimi mesi non ci sono state molte rapine nell'Agrigentino. Quelle realizzate - le ultime, in ordine di tempo, sono state messe a segno alla Posta di San Biagio Platani e di Favara - vengono, in queste ore, accuratamente studiate dai carabinieri del comando provinciale di Agrigento. "Stiamo facendo un'analisi di tutte le rapine, non sono tante, che sono state messe a segno nell'Agrigentino. Stiamo facendo dei raffronti - ha confermato il comandante provinciale dell'Arma dei carabinieri: il colonnello Giovanni Pellegrino - per vedere se ci sono elementi di contatto fra i vari episodi, in relazione soprattutto al modus operandi e siamo fiduciosi di poter recuperare qualche elemento importante". 

Braccati dai carabinieri dopo la rapina alla banca Sant'Angelo: fermati 2 palermitani e un sabettese

"Controlleremo tutti i fatti criminali precedenti e speriamo di avere presto delle indicazioni su eventuali collegamenti" - ha detto il comandante provinciale dei carabinieri - .

Rapinata la banca Sant'Angelo: in due portano via 50 mila euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Anziano si fa masturbare in strada: nuovo caso di atti osceni in luogo pubblico

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento