menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede del Consorzio universitario

La sede del Consorzio universitario

Nuove speranze per il Cua, raggiunto l'accordo tra i rettori e la Regione

Definiti i contributi che la Regione Siciliana stanzierà ai consorzi universitari e la governance degli stessi, composta da un presidente di nomina regionale, da un rappresentante degli enti consorziati e da un rappresentante dell’università

Si riaccendono le speranze per il Consorzio univeritario di Agrigento. Raggiunta l'intesa tra i rettori degli atenei siciliani e gli assessori regionali alla Formazione ed all'Economia, rispettivamente Roberto Lagalla e Gaetano Armao, in tema di consorzi universitari.

"Dopo anni di incertezze e timori - afferma in una nota il consigliere comunale Pietro Vitellaro - sono stati definiti, con assoluta chiarezza, i contributi che la Regione Siciliana stanzierà ai consorzi universitari e la governance degli stessi, composta da un presidente di nomina regionale, da un rappresentante degli enti consorziati e da un rappresentante dell’università. Si tratta di un accordo che era stato promesso dall’assessore Lagalla in primavera, e tale promessa è stata mantenuta".

"Adesso, - prosegue Vitellaro - sono certo che anche il nostro magnifico rettore Fabrizio Micari manterrà la promessa fatta ad Agrigento durante il Consiglio comunale. Quando lo abbiamo invitato a relazionare in Aula Sollano, infatti, aveva  dichiarato che sarebbe stato  pronto a riaprire i corsi di laurea ad Agrigento nel momento in cui  fosse stata raggiunta l’intesa con il governo regionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento