Con il coltello a serramanico si fanno consegnare portafogli e cellulari da alcuni ragazzini, denunciati tre quindicenni tunisini

I carabinieri di Montaperto, raccolta la testimonianza delle vittime, li hanno rintracciati in una comunità per minori

I carabinieri di Montaperto hanno denunciato tre giovani tunisini con l'accusa di avere rapinato dei coetanei al Viale della Vittoria. E' accaduto attorno alle 23 nei pressi della Villa Bonfiglio. I tunisini, con un coltello in mano, hanno minacciato e spintonato i ragazzini costringendoli a dargli i cellulari e i soldi che avevano in tasca.

Le grida dei giovani hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti che subito hanno chiesto l’intervento dei carabinieri. I militari, ai quali i ragazzini hanno fornito una descrizione dei loro rapinatori, li hanno rintracciati poco dopo in una comunità di accoglienza per minori, dove erano ospitati. Si tratta di tre quindicenni di nazionalità tunisina che all’arrivo dei militari dell’Arma sono stati trovati ancora in possesso del coltello a serramanico utilizzato per minacciare i loro coetanei e del bottino.

I cellulari e il denaro sono stati restituiti ai proprietari. Il coltello è stato sequestrato e i tre tunisini denunciati a piede libero alla Procura per i minorenni di Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il colpo in banca da oltre 50mila euro, la banda dal gip: uno dei banditi aveva distintivo dei carabinieri

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento