rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Raffadali

"Tira i capelli alla madre e la colpisce con un pugno in faccia", chiesto rinvio a giudizio per 27enne

Il giovane è accusato di maltrattamenti ai danni dei genitori che sarebbero stati ripetutamente aggrediti quando lo rimproveravano per il suo stato di ubriachezza

I genitori lo rimproverano per il suo stato di ubriachezza e lui reagisce aggredendoli e picchiandoli ripetutamente. Un ventisettenne di Raffadali - Vincenzo La Porta - rischia adesso un rinvio a giudizio con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. 

L'udienza preliminare per decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio formulata dalla Procura - salvo che il difensore, l'avvocato Antonino Gaziano - non scelga un rito alternativo, era in programma ieri davanti al giudice Luisa Turco: il trasferimento, operativo da alcune settimane, comporterà la riassegnazione del procedimento.

I fatti risalgono al periodo compreso fra il 17 novembre del 2018 e il 21 giugno del 2019. L'indagine che ha portato al processo scaturisce dalle querele presentate dalla madre. La donna ha denunciato il clima familiare di continuo terrore in cui avrebbero vissuto a causa delle violenze del figlio che tornava a casa ubriaco e, secondo il suo racconto, non accettava i rimproveri e iniziava a minacciare e insultare i genitori.

Particolarmente grave l'episodio che sarebbe avvenuto nella notte fra l'8 e il 9 giugno del 2019. La Porta sarebbe tornato a casa completamente ubriaco e avrebbe iniziato a insultare la madre. Poi l'avrebbe afferrata per i capelli e colpita con un pugno al volto procurandole lesioni all'occhio e un ematoma al braccio che la donna si fece refertare in ospedale dove fu giudicata guaribile con tre giorni di prognosi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tira i capelli alla madre e la colpisce con un pugno in faccia", chiesto rinvio a giudizio per 27enne

AgrigentoNotizie è in caricamento