menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffadali: "Scuola in festa", al via l'8 giugno

"È un'iniziativa - ha spiegato il sindaco - che nasce per far conoscere, al mondo esterno, l'attività che si svolge all'interno dei vari istituti scolastici, e al contempo gratificare i nostri ragazzi dopo un intero anno di studio e impegno profuso nelle varie attività"

È stato presentato ufficialmente ieri mattina, nel corso di una conferenza stampa, il programma della manifestazione "Raffadali - Scuola in festa" che si svolgerà dall'8 al 12 giugno sul palco di piazza Progresso a Raffadali. Il sindaco Giacomo Di Benedetto, affiancato dai suoi quattro assessori, ha ricevuto, nella sala Giunta, i dirigenti scolastici del primo e secondo circolo, oltre ai giornalisti accreditati.

Durante le prime due serate 8 e 9 giugno, si esibiranno i bambini e i ragazzi del II Circolo Didattico, diretto da Maria Savarino, che comprende i plessi "Manzoni", "Rodari", "Arcobaleno" e "Pinocchio". L'11 e 12 giugno, toccherà poi agli alunni del primo circolo didattico "Garibaldi", diretto da Silvana Spirio. Ad illustrare le finalità e lo scopo dell'iniziativa è stato lo stesso sindaco di Raffadali, Giacomo Di Benedetto che pur nella ristrettezza dei tempi a disposizione per l'organizzazione, ci teneva particolarmente realizzare queste serate dedicate alla scuola.

"È un'iniziativa - ha spiegato il sindaco - che nasce dal rapporto tra amministrazione comunale e le scuole del nostro territorio. Scopo principale è quello di far conoscere, al mondo esterno, l'attività che si svolge all'interno dei vari istituti scolastici, e al contempo gratificare i nostri ragazzi dopo un intero anno di studio e impegno profuso nelle varie attività. È nostra intenzione - ha aggiunto Di Benedetto - investire sulla cultura, sui giovani e sulla loro educazione, convinti, come siamo, che sia un investimento molto redditizio, sotto il profilo umano. Anche per questo - ha concluso il sindaco - stiamo già lavorando per il futuro, visto che siamo intenzionati a rilanciare l'idea della settimana dello scolaro, da proporre già nel 2013, in maniera da poter coinvolgere le scuole di tutta la provincia".

Anche le dirigenti dei due circoli didattici, Maria Savarino e Silvana Spirio, si sono dette entusiaste della manifestazione che oltre a gratificare i ragazzi serve anche per far conoscere il lavoro che ogni anno viene svolto dalle insegnanti e dai ragazzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento