L'ombra della mafia sull'omicidio Mangione: 5 indagati 8 anni dopo il delitto

L'ex impiegato del Comune di Agrigento venne ritrovato senza vita, sbranato dai cani, in contrada Modaccamo

Pasquale Mangione

Cinque persone sono state iscritte - dalla Procura della Repubblica - nel registro degli indagati per l'ipotesi di reato di omicidio. A distanza di quasi otto anni dall'omicidio di Pasquale Mangione, sessantanovenne di Raffadali, pare che si sia arrivati - secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Sicilia - ad una svolta. Il pensionato, ex impiegato del Comune di Agrigento, venne ritrovato senza vita, sbranato dai cani, in contrada Modaccamo, nelle campagne del quartiere satellite di Montaperto, quasi al confine fra Agrigento e Raffadali, il 2 dicembre del 2011. 

Pochi giorni dopo il delitto, emerse il dettaglio secondo il quale l’assassino aveva “firmato” il delitto. E lo aveva fatto lasciando delle impronte. Una, allora, risultò essere meccanica ed era impressa, con delle particolari striature, sull’ogiva che i poliziotti sequestrarono sul terreno. Dall’ogiva - si diceva allora - si potrà arrivare all’individuazione del modello di pistola, calibro 7,65, utilizzata. E dal modello al suo proprietario. Sempre se si tratti di un’arma legalmente detenuta. Da allora però sono passati quasi 8 anni.

Cinque le persone iscritte nel nel registro degli indagati, dalla Dda di Palermo. Fra gli altri, vi sarebbero anche delle "vecchie" conoscenze delle forze dell'ordine e della stessa Dda: Francesco Fragapane, ritenuto il boss di Santa Elisabetta che è stato arrestato nell'ambito del blitz antimafia "Montagna", Antonino Mangione e Roberto Lampasona. Non è escluso - ma non ci sono conferme istituzionali - che possano essere stati determinanti, per arrivare a questa svolta: all'iscrizione nel registro degli indagati, le dichiarazioni del pentito di Favara: Giuseppe Quaranta che fu il braccio destro proprio di Francesco Fragapane.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caso "Sea Watch 3", comandante sotto torchio per 7 ore: "Rifarei tutto quello che ho fatto"

  • Cronaca

    Girgenti acque sempre più indebitata: l'Ati punta a incassare oltre 830mila euro

  • Cronaca

    "Il corpo era devastato, non c'è stato il tempo di salvarlo": racconto choc di un soccorritore

  • Cronaca

    "Non si fece corrompere dal vivaista con quaranta palme", assolto l'ex presidente D'Orsi

I più letti della settimana

  • Colta da un malore improvviso: muore dirigente scolastico di Palma di Montechiaro

  • Incidente sul lavoro a Palma di Montechiaro, colpito dalla benna di una ruspa: muore operaio di 57 anni

  • Piero Barone canta a Tokyo, "Il Volo" top nella classifiche in Giappone

  • Parroco di Lampedusa "sfida" via Twitter Salvini: "Ti affido alla Madonna di Porto Salvo"

  • La patente NCC: cos'è e come si ottiene

  • L'incidente mortale sul lavoro a Palma di Montechiaro, aperta un'inchiesta

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento