Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Calci e pugni alla compagna, inchiesta chiusa: 31enne verso il processo

L'uomo, nei cui confronti si profila la richiesta di rinvio a giudizio, è accusato di lesioni personali e maltrattamenti. Nei giorni scorsi il giudice gli aveva revocato la misura cautelare

foto archivio

Avviso di conclusione delle indagini per un 31enne di Raffadali, Dominik Mirko Natalello, accusato di maltrattamenti e lesioni aggravate, al quale di recente il gip ha revocato la misura del divieto di avvicinamento, alla moglie e ai tre figli. 

Il pubblico ministero Gloria Andreoli, titolare del procedimento, ha fatto notificare l'atto che, con ogni probabilità, porterà alla richiesta di rinvio a giudizio. Il difensore, l'avvocato Salvatore Cusumano, avrà adesso 20 giorni di tempo per provare ad evitarlo chiedendo alla Procura di svolgere altri atti di indagine oppure presentando memorie o chiedendo un interrogatorio dell'indagato. 

Accuse che la donna, assistita dall'avvocato Annalisa Lentini, ha confermato, pur con qualche ritrosia e con le perplessità della psicologa che l'ha ritenuta "suggestionata", nell'incidente probatorio. L'indagato fra il giugno del 2019 e il febbraio dell'anno scorso, avrebbe costretto la moglie e i tre figli a vivere in un clima di gravi vessazioni.

L’indagine scaturisce dalle denunce dei parenti della ventottenne sudamericana che, dopo avere appreso delle violenza subite dalla donna e dai due figli minori, denunciarono i fatti al commissariato di Busto Arsizio, dove vivevano. I poliziotti contattano i colleghi della squadra mobile di Agrigento e l’indagine trovò conferme dalle dichiarazioni della donna che racconta di essere stata ripetutamente picchiata con calci e pugni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni alla compagna, inchiesta chiusa: 31enne verso il processo

AgrigentoNotizie è in caricamento