menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Con elisoccorso, il trentaquattrenne è stato trasferito all'ospedale "Villa Sofia"

Con elisoccorso, il trentaquattrenne è stato trasferito all'ospedale "Villa Sofia"

L'incidente domestico di Raffadali, il trentaquattrenne è in coma

E' stato trasferito in elisoccorso all'ospedale "Villa Sofia" di Palermo. Il giovane è precipitato dal balcone della propria abitazione, posto al terzo piano, da dove stava scaricando dei sacchi di sansa

E' in coma il trentaquattrenne, G. C., che ieri pomeriggio è precipitato dal balcone della propria abitazione, posto al terzo piano di un palazzo. Balcone da dove stava - secondo quanto è stato accertato e ricostruito dai carabinieri della stazione di Raffadali - scaricando dei sacchi di sansa che avrebbero dovuto alimentare una caldaia o una stufa.

Non è ancora chiaro cosa sia effettivamente accaduto. Forse si è rotto il montacarichi. Forse il trentaquattrenne si è sporto eccessivamente e qualche cosa non ha retto. Di fatto però, si è verificato l'incidente domestico: il giovane è precipitato da un'altezza di 11 metri.

Subito sono scattati i soccorsi nel quartiere Voltano, in via A10, a Raffadali ed il trentaquattrenne è stato trasportato all'ospedale "San Giovanni di Dio" di Agrigento. Il quadro clinico è stato ritenuto, fin da subito, molto delicato. Il giovane, secondo quanto accertato dai militari dell'Arma, è in coma. Con un elisoccorso già durante la notte è stato trasferito all'ospedale "Villa Sofia" di Palermo.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento