menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Amri Anis

Amri Anis

Il racconto dell'avvocato che aiutò Amri Anis: "Era una persona gentile"

A parlare è il legale Francesco Di Giovanna che ha assistito, nel 2014, il migrante tunisino autore dell'attentato a Berlino del 19 dicembre scorso

"Ho incontrato Amri Anis un paio di volte nel carcere di Agrigento, era una persona gentile". A parlare è l'avvocato Francesco Di Giovanna che ha assistito, nel 2014, il migrante tunisino autore dell'attentato a Berlino del 19 dicembre scorso.

"I nostri incontri sono stati brevi e veloci - ha detto il legale - perché per noi l'assistenza legale per il decreto di espulsione è una cosa di ordinaria amministrazione. Mi pare di averlo fatto, addirittura, gratuitamente. Lui da Agrigento è stato trasferito al carcere di Palermo. Certo non avrei immaginato che potesse accadere quello che poi è successo due anni dopo".

Il giovane migrante, finito in carcere perché partecipò ai disordini nel centro di accoglienza di Lampedusa, per i suoi comportamenti a rischio, fu stato trasferito in diverse case circondariali siciliane: da Catania, a Enna, Sciacca, Agrigento, e poi Palermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento