rotate-mobile
Martedì, 26 Settembre 2023
Cronaca

"La differenziata è un bene per la città", cinque consiglieri chiedono di attivare il servizio

L'invito è ad avviare le procedure tecniche e amministrative per tutto il territorio comunale, perchè la raccolta comporterebbe non solo un concreto risparmio per le tasche degli agrigentini, ma una riduzione dei problemi ecologici, una maggiore difesa ambientale ed il mantenimento dei livelli occupazionali

A pochi giorni dall'annuncio da parte dell'assessore Mimmo Fontana della quasi definizione del "bando ponte" per la gestione dei rifiuti e dell'avvio, a luglio, della raccolta differenziata sulla totalità del territorio agrigentino, piovono appelli e solleciti da parte di diversi consiglieri comunali.

Giuseppe Picone, Angelo Vaccarello, Marco Vullo e Gerlando Gibilaro chiedono "un piano d'intervento serio per attuare la raccolta differenziata nella Città dei templi, per contrastare i problemi ecologici, porre in essere l'attuazione della difesa ambientale, il risparmio e la conservazione dei livelli occupazionali".
?
Per i consiglieri la raccolta differenziata sperimentata a Fontanelle si sarebbe rivelata un flop, e sottolineano di non essere d'accordo con le risoluzioni politiche adottate dall'Amministrazione Firetto, che "prevedono il licenziamento di numerosi operatori per cui anzi cogliamo l'occasione per ribadire che una buona amministrazione dovrebbe invero creare nuove opportunità di lavoro per la comunità amministrata" (seppure nelle sue ultime dichiarazioni l'assessore Fontana abbia spiegato che non si tratterà di licenziamenti ma di "ridistribuzione del personale in servizio", ndr).
?
Nella stessa nota Picone, Vaccarello, Vullo e Gibilaro invitano l'Amministrazione ad "attivare tutte le procedure tecniche e amministrative affinché ad Agrigento possa vedere la luce la raccolta differenziata su tutto il territorio comunale" perchè questa "comporterebbe non solo un concreto risparmio per le tasche degli agrigentini, ma una riduzione dei problemi ecologici, una maggiore difesa ambientale, nonché il mantenimento dei livelli occupazionali". A sollecitare interventi in tal senso, e con le stesse motivazioni di fondo, è anche il consigliere di "Sicilia futura" Salvatore Borsellino, per il quale "la raccolta differenziata capillare deve essere una priorità per gli agrigentini".

Intanto, proprio per parlare delle problematiche connesse alla raccolta e smaltimento dei riiufiti è stata indetta una conferenza stampa per lunedì 20 marzo, alla quale saranno presenti l'assessore all'Ambiente, Domenico Fontana, e quello al Bilancio, Giovanni Amico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La differenziata è un bene per la città", cinque consiglieri chiedono di attivare il servizio

AgrigentoNotizie è in caricamento