rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Inciviltà

Cassonetti per vestiti usati trasformati in discariche, le aziende: "I contenitori restano semivuoti"

Le imprese denunciano come molti cittadini non usino in modo corretto il servizio e invitano alla collaborazione

Raccolta abiti usati: che disastro. Non sembra decollare (ad Agrigento come altrove) il progetto di recupero della frazione tessile. I contenitori sono stati collocati lo scorso 23 gennaio in varie zone della città, ma sono presto divenuti meta di abbandoni indiscriminati di ogni tipo di rifiuto.

Adesso sono le ditte Iseda e Sea ad intervenire. "La situazione che si sta verificando da mesi con una recrudescenza in queste ultime settimane – spiegano le imprese – è la conseguenza di un comportamento incivile di alcune persone che non si rassegnano a seguire le regole come fanno la stragrande maggioranza delle persone. Abbandonare interi pezzi di arredamento, sedie, poltrone, divani ed elettrodomestici accanto ai cassonetti per l'abbigliamento anziché portarli in una delle tante isole ecologiche a disposizione gratuitamente, sta creando una situazione impossibile da gestire se non attraverso controlli mirati e telecamere in tutte le postazioni”.

Iseda e Sea, spiegano inoltre che la ditta che si occupa dello svuotamento dei contenitori, arriva una volta che il sensore posto all'interno di ogni contenitore stesso, segnala attraverso l'applicazione che è pieno.

“Quando si aprono i contenitori per un controllo – aggiungono le imprese – ci si accorge che sono praticamente semivuoti perchè le persone anzichè inserire vestiti e scarpe all'interno li lascia fuori. Facciamo appello al senso di civiltà degli agrigentini affinchè utilizzino al meglio gli strumenti per una corretta raccolta differenziata e per il conferimento di abiti e accessori che possono aiutare tante persone in difficoltà se fatto correttamente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassonetti per vestiti usati trasformati in discariche, le aziende: "I contenitori restano semivuoti"

AgrigentoNotizie è in caricamento