Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Raccolta differenziata, Agrigento primo tra i capoluoghi

Si attesta ad oltre il 65%, bene diversi altri comuni della provincia di piccole dimensioni tra cui Calamonaci e Villafranca Sicula, male centri come Ravanusa, Favara e Canicattì

(foto ARCHIVIO)

Raccolta differenziata, cala la percentuale ad Agrigento che si attesta però primo tra i capoluoghi. A comunicarlo è la Regione siciliana che ha comunicato le medie fin qui registrate nell'Isola nei primi quattro mesi dell'anno.

La città dei templi, alla fine, ha fatto registrare un 65,6% che appunto la colloca come il primo capoluogo di provincia, mentre tra i sincoli comuni benissimo vanno Calamonaci (89%) e Villafranca Sicula (83,5%). Sopra la soglia minima di differenziata troviamo poi Menfi (67,8%), Castrofilippo (67,2%) e Santo Stefano Quisquina (65,1%). Leggermente sotto soglia troviamo poi Realmonte (63,9%), Alessandria della Rocca (62,1%), Cianciana (61,4%) e Bivona (60,8%). A seguire, sotto il 60% San Biagio Platani, Casteltermini, Raffadali, Montallegro, Porto Empedocle, Siculiana, Caltabellotta, e Aragona. Sotto quota 50% ci sono poi Naro (48,2%), Canicattì (42%), Favara (40%) e Ravanusa (35,7%). 

In coda troviamo Camastra (13%), Licata (9%), Palma di Montechiaro (5.9%) e Lampedusa e Linosa (4,4%).

Tra le Province, Agrigento riesce comunque a difendere un buon risultato, incassando il 51,6%, anche se al primo posto c’è Ragusa con una media, in questi primi mesi di quest’anno, del 58,1 per cento, seguita dall'Ennese al 55,5 per cento e dal Trapanese al 55,3 per cento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, Agrigento primo tra i capoluoghi

AgrigentoNotizie è in caricamento