rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cronaca

Primo giorno di raccolta differenziata, avvio da dimenticare: agrigentini in preda alla confusione

E' stato letteralmente preso d'assalto il profilo social dell'assessore Nello Hamel. In via Manzoni, i cittadini pensano ad una azione collettiva per mancata informazione

La città è nel caos. Primo giorno di raccolta differenziata, nel centro urbano, e agrigentini in preda alla confusione. In tanti, tantissimi, hanno preso d’assalto il contatto social dell’assessore comunale Nello Hamel.

Cassonetti ribaltati, si comincia

Molti chiedono spiegazioni, altri sono contenti. Ma ci sono, purtroppo, anche gli "incivili" che si liberano della spazzatura come meglio credono. La via Oblati, questa mattina, si è risvegliata invasa dai rifiuti: materassi, tavoli in legno e televisioni.

“Ho fatto un giro nei vari condomini della via Dante e della via Manzoni – ha detto Hamel – e non vi sono particolari criticità. Sono prudente”. Poi, l’appello agli “incivili”: “Vi prego collaboriamo tutti, isoliamo i farabutti che depositano immondizia a qualsiasi orario ed in modo indifferenziato".

Primo giorno di raccolta differenziata

Di diverso avviso sono gli abitanti di via Manzoni, pronti a farsi sentire: "Ci stiamo riunendo per una azione collettiva contro il sindaco e l'assessore alla Nettezza urbana per mancata informazione, che è omissione di atti di ufficio, ed istruzioni in merito alla raccolta differenziata. Il Comune, ieri, ha fatto togliere i tradizionali cassonetti dell'immondizia - scrivono - ma non ha informato adeguatamente gli abitanti su cosa fare adesso. Sindaco e l'assessore hanno ritenuto scontato che i cittadini conoscono le direttive".

Decine di nuovi cestelli in giro per il centro storico, iniziativa promossa da Hamel

Il primo giorno è da dimenticare. Dall’amministrazione comunale confidano, però, nel buon senso degli agrigentini.

Intanto, l'assessore Hamel avvisa i cittadini:"E' possibile scaricare gratuitamente l'app "junker raccolta differenziata" da App Store (Apple) e Google Play (Android). Una volta che l'app sarà scaricata dovrà effettuarsi l'accesso e autorizzare l'uso della videocamera. Questa applicazione è stata pensata per facilitare la raccolta differenziata e consente, inquadrando il codice a barre di un prodotto, di avere tutte le informazioni sullo smaltimento (es. scatola della camomilla: ti dice che la scatola va gettata nella carta ed i filtri nell'umido). Vi è poi anche la possibilità di aver accesso ad un elenco alfabetico di prodotti con le relative informazioni sullo smaltimento". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo giorno di raccolta differenziata, avvio da dimenticare: agrigentini in preda alla confusione

AgrigentoNotizie è in caricamento