"Non correttamente differenziato", i rifiuti restano davanti casa: scoppia la protesta

Segnalato anche il mancato prelievo della spazzatura senza che nemmeno il sacchetto fosse stato aperto e dunque ispezionato

“Non correttamente differenziato”. E’ questo il talloncino che, da quattro giorni, gli agrigentini – non tutti naturalmente – continuano a trovare sul sacchetto collocato davanti al portone di casa o sul mastello per la raccolta differenziata. Gli operai ecologici hanno iniziato, e lo fanno veramente, a non raccogliere i rifiuti conferiti in maniera non conforme. Ma è protesta. Perché alcuni agrigentini hanno segnalato il mancato prelievo della spazzatura senza che nemmeno il sacchetto fosse stato aperto e dunque ispezionato. Altri, invece, hanno mugugnato perché – durante le ispezioni dei netturbini – i rifiuti, differenziati malamente, sono finiti sul selciato e, di fatto, gli agrigentini avrebbero dovuto raccoglierli. “Chi raccoglie l’immondizia davanti al mio portone?” – si chiedevano, ieri, gli agrigentini - . Un “polverone”, l’ennesimo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Raccolta differenziata, slitta l'orario del ritiro della plastica 

Sia le imprese che il Comune di Agrigento già, negli scorsi giorni, hanno provato a ricordare – in vista di questo “pugno di ferro” degli operatori ecologici che non ritireranno più la spazzatura non correttamente differenziata – che devono essere seguite tutte le indicazioni contenute nelle brouchure informative date agli utenti al momento della consegna dei mastelli. Se queste regole – che dovrebbero essere, ormai, perfettamente conosciute dagli agrigentini – non verranno rispettate il risultato sarà sempre e soltanto uno: i rifiuti non conformi verranno ritrovati esattamente dove sono stati lasciati.

Carlisi, M5S: “Serve privacy anche per i rifiuti”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Cosa fare se si è entrati in contatto con una persona positiva al coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi fra Licata, Sciacca, Porto Empedocle e Raffadali: anche 2 bimbi e una docente

  • Aumentano i contagi da Covid, sospesi i mercatini settimanali: ecco dove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento