Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

"Non correttamente differenziato", i rifiuti restano davanti casa: scoppia la protesta

Segnalato anche il mancato prelievo della spazzatura senza che nemmeno il sacchetto fosse stato aperto e dunque ispezionato

“Non correttamente differenziato”. E’ questo il talloncino che, da quattro giorni, gli agrigentini – non tutti naturalmente – continuano a trovare sul sacchetto collocato davanti al portone di casa o sul mastello per la raccolta differenziata. Gli operai ecologici hanno iniziato, e lo fanno veramente, a non raccogliere i rifiuti conferiti in maniera non conforme. Ma è protesta. Perché alcuni agrigentini hanno segnalato il mancato prelievo della spazzatura senza che nemmeno il sacchetto fosse stato aperto e dunque ispezionato. Altri, invece, hanno mugugnato perché – durante le ispezioni dei netturbini – i rifiuti, differenziati malamente, sono finiti sul selciato e, di fatto, gli agrigentini avrebbero dovuto raccoglierli. “Chi raccoglie l’immondizia davanti al mio portone?” – si chiedevano, ieri, gli agrigentini - . Un “polverone”, l’ennesimo.

Raccolta differenziata, slitta l'orario del ritiro della plastica 

Sia le imprese che il Comune di Agrigento già, negli scorsi giorni, hanno provato a ricordare – in vista di questo “pugno di ferro” degli operatori ecologici che non ritireranno più la spazzatura non correttamente differenziata – che devono essere seguite tutte le indicazioni contenute nelle brouchure informative date agli utenti al momento della consegna dei mastelli. Se queste regole – che dovrebbero essere, ormai, perfettamente conosciute dagli agrigentini – non verranno rispettate il risultato sarà sempre e soltanto uno: i rifiuti non conformi verranno ritrovati esattamente dove sono stati lasciati.

Carlisi, M5S: “Serve privacy anche per i rifiuti”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non correttamente differenziato", i rifiuti restano davanti casa: scoppia la protesta

AgrigentoNotizie è in caricamento