Differenziata, raccolta arrivata al 69,86 per cento: è il miglior risultato

Da quando è partito il servizio di "porta a porta" è questa la percentuale più alta ottenuta dalla città. Continuano a circolare però gli incivili e i recalcitranti

Non soltanto ha ripreso a crescere, ma è il miglior risultato ottenuto da quanto – ad Agrigento – è partito il servizio di “porta a porta”. Ad ottobre la percentuale di raccolta differenziata, per la città dei Templi, è stata del 69,86 per cento. Il miglior risultato appunto che attesta Agrigento come primo capoluogo in assoluto in Sicilia.

A luglio, la raccolta differenziata era arrivata al 69,65 per cento, mentre a fine maggio era stata invece pari al 69,37 per cento.

L'ira di Nello Hamel: "Città sporca per colpa di arroganti e poveracci"

“Ci aspettavamo nei periodi di giugno, luglio e agosto un drastico abbassamento della percentuale – ha spiegato il sindaco Lillo Firetto - . A luglio è, invece, cresciuta. Poco, ma è cresciuta. Così come continua a crescere anche adesso". Passi piccoli certo, ma incoraggianti. Enormi, invece, se il dato dello scorso mese lo si va a comparare con quello del 31 gennaio scorso quando la raccolta differenziata si fermava al 24,72 per cento, per poi spingersi – il 28 febbraio, praticamente poche settimane dopo che era stato avviato il “porta a porta” in tutta la città, – al 37,21 per cento. Passi importanti però anche quelli mossi durante il periodo estivo e questo perché il dato non s’è abbassato. Tradizionalmente, con il concomitante aumento di presenze turistiche e di villeggianti, la raccolta differenziata avrebbe dovuto subire dei contraccolpi. A luglio, invece, Agrigento ha perfettamente tenuto testa.

L’obiettivo dell’amministrazione comunale è, naturalmente, uno soltanto: continuare a far lievitare il dato. E questo non si potrà che fare cercando di sconfiggere i recalcitranti e incivili che continuano a sporcare. E non è detto che siano soltanto agrigentini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • Coronavirus, i positivi continuano ad aumentare: chiuse piazze e vie e stop alle scuole

  • Incidente sulla statale 115: violento scontro frontale fra auto, due feriti in ospedale

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento