Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Rifiuti ad Agrigento, Firetto: «Entro fine anno, via alla raccolta differenziata»

«Entro la fine dell'anno, via alla raccolta differenziata nella città di Agrigento». Parola del sindaco Lillo Firetto e dell'assessore Mimmo Fontana. Il capo dell'Amministrazione comunale, affiancato dal suo assessore ai Rifiuti, ha presentato stamani la sua idea di "città pulita"

«Entro la fine dell’anno, via alla raccolta differenziata nella città di Agrigento». Parola del sindaco Lillo Firetto e dell’assessore Mimmo Fontana. Il capo dell’Amministrazione comunale, affiancato dal suo assessore ai Rifiuti, ha presentato stamani la sua idea di "città pulita" nel corso di una conferenza stampa.

«Ma per farlo - ha spiegato Firetto - servirà prima che i cittadini capiscano e rispettino le regole. Se c’è un orario di conferimento per i rifiuti, un motivo c’è. Non possiamo assistere a scene come quelle viste dai nostri vigili negli ultimi giorni, quando alcuni cittadini hanno gettato l’immondizia alcuni minuti dopo il passaggio dell’auto-compattatore».

Repressione dei "furbetti" e rispetto delle regole da una parte e innovazione dall’altra: la ricetta di Lillo Firetto, che è arrivato al Comune alcuni giorni dopo l’aggiudicazione del bando per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, è pronta per essere messa in atto.

«Avvieremo il prima possibile il servizio di raccolta differenziata domiciliare per 5mila abitazioni (servizio già previsto nel bando), - ha spiegato Mimmo Fontana - mentre per le restanti proveremo ad avviare il servizio di raccolta domiciliare di un solo tipo di rifiuti. Dopodiché proveremo ad istituire i cassonetti differenziati in città, dove poter conferire da una parte l’indifferenziato e dall’altra tutti i rifiuti “secchi”, come carta, cartone, plastica e alluminio. Con il nuovo appalto,  saremo in grado di avere in città già il 25-30 percento di rifiuti raccolti con la differenziata. Agrigento deve diventare città normale».

Sul nuovo bando per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, e sulla possibile gestione “in house”, le valutazioni sono ancora in corso, come spiegato dal sindaco e dal suo assessore. «E’ una situazione estremamente intricata - ha spiegato Mimmo Fontana - , dopodiché entro l'estate organizzeremo un convegno con esperti italiani nella gestione dei rifiuti cosiddetta “in house” per capire cosa conviene davvero».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti ad Agrigento, Firetto: «Entro fine anno, via alla raccolta differenziata»

AgrigentoNotizie è in caricamento