menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Differenziata ed evasione fiscale, il 70% degli incivili è iscritto all'anagrafe tributaria

L'allarmante dato è emerso dagli ultimi controlli della polizia municipale. Si tratta di agrigentini che appartengono al cosiddetto ceto medio

Oltre il 70 per cento delle persone sanzionate è iscritta all’anagrafe tributaria. E si tratta di agrigentini che appartengono al cosiddetto ceto medio. E’ questo il dato – decisamente allarmante – che sta emergendo dagli ultimi controlli della polizia municipale. L’evasione c’è. Sono ancora tanti coloro che non pagano la bolletta della spazzatura, ma – lo dimostrano gli ultimissimi dati – non sono soltanto gli evasori ad essere degli sporcaccioni. Anche coloro che sono iscritti in anagrafe tributaria, che hanno i cestelli e che, magari talvolta, protestano per il mancato decoro della città hanno il doppio volto di incivili.

IL VIDEO. Abbandonano i sacchetti dei rifiuti, le telecamere incastrano paninari e cittadini

“Si tratta di incivili, non c’è che dire – hanno commentato, ieri, il sindaco Lillo Firetto e l’assessore comunale all’Ambiente Nello Hamel - . Stiamo cercando di fare in modo, oltre a continuare la guerra contro l’evasione fiscale, di combattere anche questo aspetto dell’emergenza”. Nelle ultimissime ore, a Fontanelle, gli agenti della polizia municipale – coordinati dal comandante Gaetano Di Giovanni – hanno pizzicato, ed è accaduto due volte in 48 ore, la stessa donna che abbandonava sacchetti stracolmi di rifiuti. Incivile recidiva che s’è vista notificare due sanzioni – da 600 euro ciascuna – ma che s’è vista fare anche la multa, di circa 800 euro, e sequestrare la macchina perché era senza assicurazione dal 2015.

Raccolta differenziata, cambiano orari e direttive per l'uso dei mastelli 

Giovedì, intanto, l’assessore all’Ambiente Nello Hamel è stato a Palermo ed ha definito gli aspetti burocratici del nuovo appalto per la raccolta dei rifiuti. “Abbiamo definito la consegna, sotto riserva di legge, in via anticipata alle imprese – ha spiegato l’amministratore - . La settimana prossima avverrà la consegna e nel giro di un paio di mesi dovrebbe entrare a regime il nuovo appalto che ci permetterà risparmi consistenti”.   

L'appalto per la raccolta dei rifiuti è stato aggiudicato lo scorso 11 settembre. I nuovi servizi - raccolta differenziata su tutto il territorio comunale, spazzamento in ogni strada, punti di conferimento di prossimità con chiavi in mano ai cittadini - entreranno a regime un po’ prima rispetto al previsto. 

Arrivano le carriole "scoiattolo", le rastrelliere, spazzamento e scerbatura tutto l'anno 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento