Utenze non domestiche ed uffici, ancora scarsa la raccolta differenziata

La denuncia dei giorni scorsi delle ditte nei confronti della struttura dell'ex ospedale "San Giovanni di Dio" non è un caso isolato

Raccolta differenziata, mentre i cittadini continuano a rischiare le multe ad ogni errore nei conferimenti, gli enti pubblici e i grandi produttori di rifiuti possono di fatto continuare a fare quello che vogliono senza temere particolari conseguenze.

Ad accendere un “faro”, nei giorni scorsi, erano state le stesse ditte di igiene ambientale, le quali, intervenendo per bonificare l’area intorno all’ex ospedale “San Giovanni di Dio”, precisavano che larga parte dei sacchi neri pieni di ogni tipo di rifiuto fossero verosimilmente prodotti dagli stesi uffici pubblici, che, bellamente, continuavano e continuano a non differenziare.

“Alcune situazioni sicuramente sono migliorate – dice l’assessore all’Ecologia Nello Hamel – ma in tante altre le percentuali di differenziata sono sensibili solo nel momento in cui vi è una stretta dal punto di vista dei controlli. Altrimenti – continua – tutto torna punto e a capo”.

Diversi i casi segnalati dall'assessore, dal mercato ortofrutticolo passando per enti come l'Agenzia delle Entrate o l'ospedale e il carcere, le cui percentuali sono ben lontane ancora dall'essere ottimali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento