rotate-mobile
Cronaca Racalmuto

Sbatte contro un'auto e resta sulla statale 640, salvato falco grillaio

Il rapace è stato portato all’associazione “Caretta Caretta e Fauna Selvatica” di Favara, il cui vice presidente Diego Valenti, dopo le prime cure d’emergenza, sta organizzando il trasferimento al centro di recupero fauna selvatica di Cattolica Eraclea

Notano un volatile riverso sulla statale 640, la Agrigento-Caltanissetta, e arrestato l'auto di servizio per verificare se l'animale fosse in pericolo. Trovano così un falco con un'ala spezzata. Inusuale incontro, quello fatto ieri mattina, da una pattuglia dell'Arma dei carabinieri della stazione di Racalmuto. Pattuglia che era impegnata nei servizi di controllo per la prevenzione del contagio da Covid-19. Ad essere recuperato è stato un esemplare di Falco Grillaio, rimasto a terra ferito dopo uno scontro con un’autovettura.

I carabinieri hanno deviato le poche auto in transito e hanno recuperato quello che poi, riconosciuto dagli esperti colleghi del Centro anticrimine natura di Agrigento, si è rivelato essere un raro e bellissimo esemplare di Falco Grillaio (nome scientifico “Falco Naumanni”), appartenente ad una specie protetta a livello nazionale e comunitario e considerata in stato di conservazione “vulnerabile”.

Il rapace volando a bassa quota avrebbe sbattuto contro una macchina di passaggio e nell’urto aveva riportato la frattura di un’ala. I militari lo hanno trasportato alla sede dell’associazione “Caretta Caretta e Fauna Selvatica” di Favara dove lo hanno affidato al vice presidente Diego Valenti che, dopo le prime cure d’emergenza, sta organizzando il trasferimento del rapace al centro di recupero Fauna selvatica  dove il falco sarà sottoposto ad ulteriori cure ed accertamenti veterinari. 

falco grillaio soccorso cc-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbatte contro un'auto e resta sulla statale 640, salvato falco grillaio

AgrigentoNotizie è in caricamento