Deposito a cielo aperto di carcasse di auto: scatta sequestro e denuncia

Ad essere segnalato, per reati ambientali, alla Procura della Repubblica è stato il proprietario del terreno agricolo: un 43enne

La discarica sequestrata

Una discarica di rifiuti non autorizzata è stata sequestrata a Racalmuto, dai carabinieri della stazione cittadina. Sul terreno di contrada Padre Eterno giacevano diverse carcasse di auto abbandonate. Il proprietario del terreno, un 43enne di Racalmuto, è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. Gli sono stati contestati reati ambientali. 

I militari di Racalmuto hanno lavorato con il supporto dei carabinieri del centro Anticrimine natura di Agrigento. L'area sequestrata è di circa 1000 metri quadrati: un terreno agricolo che era diventato, e da tempo, un deposito a cielo aperto per carcasse di auto. Sono in corso gli accertamenti, adesso, per classificare i rifiuti presenti sul terreno sequestrato. 

I servizi straordinari, per la tutela dell'ambiente e il contrasto a varie forme di inquinamento, sono stati disposti - da tempo ormai - dal comando provinciale dell'Arma di Agrigento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento