menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia dei carabinieri

Una pattuglia dei carabinieri

Martellata in testa ad un 81enne per portargli via il portafogli, anziano in ospedale: fermato il criminale

Il pensionato è stato ferito, da un uomo a volto coperto, mentre stava facendo rientro a casa. I carabinieri hanno ritrovato, e sequestrato, l'oggetto usato come arma

Fermato. Il presunto responsabile della rapina ai danni dell'ottantunne racalmutese è stato sottoposto a fermo dai carabinieri.

IL FATTO. Una martellata in testa per portar via il portafogli ad un ottantunenne che sta facendo rientro a casa. Rapina degna del Bronx, quello che non è Racalmuto, nel centro del paese dove, alle ore 14 di domenica, è entrato in azione un criminale con il volto travisato. Dopo aver colpito il pensionato, il malvivente ha arraffato il portafogli – all’interno del quale c’erano circa 400 euro – e s’è dileguato. L’anziano ha perso, non è chiaro per quanto tempo, lucidità. Una volta ripresosi ha chiesto lui stesso aiuto, è stato soccorso dai familiari ed è finito all’ospedale “Barone Lombardo” della vicina Canicattì dove i sanitari gli hanno diagnosticato un brutto trauma cranico e varie ferite. Guarirà in circa 12 giorni, salvo complicazioni. Sulla violenta rapina in abitazione hanno avviato le indagini i carabinieri di Racalmuto, coordinati dal comando compagnia di Canicattì. Militari dell’Arma che conoscono benissimo il territorio e i suoi abitanti.

Rinchiusi in uno sgabuzzino e rapinati di 61 mila euro e gioielli: sotto choc 3 pensionati

Appare scontato che la rapina sia stata studiata e l’anziano preso di mira. Il criminale ha deciso di entrare in azione in un orario e in un giorno – la domenica, mentre si è tutti a tavola in famiglia, - in cui in giro non c’era praticamente nessuno. Il martello utilizzato dal rapinatore è stato ritrovato dai carabinieri ed è “caccia” aperta al delinquente. Il 18 maggio scorso, nelle campagne di Racalmuto, tre anziani fratelli – di 73, 79 e 83 anni – vennero picchiati, rinchiusi in uno sgabuzzino e rapinati di ben 61 mila euro, oltre a monete antiche di pregio numismatico. All’inizio dello scorso dicembre, proprio i carabinieri riuscirono – dopo serratissime indagini – ad arrestare i presunti responsabili: 4 uomini di Palma di Montechiaro, due coppie di fratelli dai 38 ai 49 anni. 

Anziani rapinati, Pacifico: "Responsabili scoperti grazie alla collaborazione dei cittadini"

Esattamente per come è stato per la rapida di maggio scorso, ancora una volta, i carabinieri sono riusciti ad identificare - e a sottoporre a fermo - il presunto responsabile della rapina fatta colpendo alla testa, con un martello, il pensionato 81enne. 

(AGGIORNATO ALLE ORE 10)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento