Mancata stabilizzazione, tre giorni di sciopero per i lavoratori "Asu"

Sul piede di guerra anche i 50 impiegati di Racalmuto e i 32 di Palma di Montechiaro dove il sindaco, Stefano Castellino, ha già scritto alla Regione

I lavoratori Asu del Comune di Racalmuto

Anche i lavoratori Asu - impegnati nelle attività socialmente utili - dei Comuni di Racalmuto e Palma di Montechiaro hanno aderito allo sciopero per la mancata stabilizzazione. Assemblee, in realtà, sono previste in tutti i Comuni d'Italia. Lo sciopero è stato proclamato - da domani al 28 febbraio - dalle sigle sindacali Ale Ugl, Confintesa, Sinalp, Cub e Alba perché la copertura finanziaria per gli Asu sarebbe garantita, ad oggi, fino alla fine dell'anno. Quindi non soltanto, appunto, non sono stati ancora stabilizzati, ma dal primo gennaio del 2020 sono a rischio i rinnovi dei contratti.

A Racalmuto sono 50 i lavoratori in stato d'agitazione per la mancata stabilizzazione e per il pagamento della mensilità di gennaio che è in arretrato.  A Palma di Montechiaro, invece, sono 32 gli Asu.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Palma, il sindaco Stefano Castellino - per non lasciare da soli i propri impiegati - ha scritto al presidente della Regione Nello Musumeci e all'assessore al Lavoro Antonio Scavone: "Questi lavoratori prestano attività indispensabile per la vita amministrativa di questo Comune. Tenuto conto che la partecipazione compatta dei lavoratori allo sciopero generale per tre giorni consecutivi impedirebbe a questo ente di erogare servizi essenziali per tutta la cittadinanza. Chiedo certezze sulla copertura finanziaria, visto che il Comune di Palma di Montechiaro - ha spiegato Castellino - ha provveduto ad avviare entro il 31 dicembre 2018 le procedure di stabilizzazione come previsto dalla legge e di voler regolarizzare i pagamenti ai lavoratori Asu, che ad oggi risultano insicuri e non puntuali, creando notevoli disagi alle loro famiglie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus: muore commerciante di Canicattì, seconda vittima dopo l'anziana di Sambuca

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento