Migliora il muratore caduto dal tetto: il 65enne lascia la Rianimazione

E' stato trasferito all'unità operativa di Medicina, sempre dell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta

E’ migliorato il quadro clinico del muratore sessantacinquenne che è precipitato – nel pomeriggio di lunedì - dal tetto, che è all’improvviso sprofondato, di un immobile di via Pindemonte che stava ristrutturando. L’uomo, nella tarda mattinata di ieri, ha lasciato la Rianimazione ed è stato trasferito all’unità operativa di Medicina, sempre all’ospedale “Sant’Elia” di Caltanissetta.

Muratore caduto dal tetto, aperta una inchiesta e immobile sequestrato

I carabinieri della stazione di Racalmuto hanno ultimato le verifiche di rito e hanno trasmesso gli atti al sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d'inchiesta aperto. Il sessantacinquenne stava lavorando per conto di una ditta edile che si stava, appunto, occupando degli interventi di ristrutturazione. 

Si sfonda il tetto e il muratore precipita, grave trauma cranico: la prognosi sulla vita è riservata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, traffico di droga e politica: scatta l'operazione "Oro bianco": 12 arresti, ecco i nomi

  • Fiumi di droga, estorsioni, minacce e il "braccetto" con la politica: ecco i dettagli dell'operazione "Oro bianco"

  • Scontro fra due auto nella zona industriale, muore impiegata 62enne

  • Rimorchio si sgancia da tir e travolge auto: due feriti, uno in gravi condizioni

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore (+79 in provincia): la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento