menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Muratore caduto dal tetto, aperta una inchiesta e immobile sequestrato

Stando a quanto è emerso in queste primissime battute investigative dei militari dell'Arma, pare che i necessari accorgimenti per garantire la sicurezza dell'operaio - che lavorava per conto di una ditta edile - non fossero sufficienti

Tutti gli incartamenti sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica di Agrigento. Mentre in paese cresce l'ansia per le condizioni di salute del muratore sessantacinquenne, G. M., che ieri pomeriggio è precipitato, dopo che s'è sfondato il tetto, dentro l'abitazione che stava ristrutturando, i carabinieri della stazione di Racalmuto hanno ultimato le verifiche di rito e hanno trasmesso gli atti al sostituto procuratore di turno, titolare del fascicolo d'inchiesta aperto. 

Si sfonda il tetto e il muratore precipita, grave trauma cranico: la prognosi sulla vita è riservata

Il sessantacinquenne stava lavorando per conto di una ditta edile che si stava, appunto, occupando degli interventi di ristrutturazione in un immobile di via Pindemonte, una traversa della più nota via Asaro. E', naturalmente, al vaglio la posizione lavorativa del muratore. Pare, inoltre, che - stando a quanto è emerso in queste primissime battute investigative dei militari dell'Arma - i necessari accorgimenti per garantire la sicurezza dell'operaio non fossero sufficienti. Di fatto, il sessantacinquenne non sarebbe stato legato con le cosiddette cinture di sicurezza, tant'è che appena si è aperta una voragine sul tetto l'uomo sarebbe precipitato a testa in giù.   

Come procedura investigativa esige, l'immobile è stato - almeno per il momento - posto sotto sequestro. Il muratore racalmutese è ricoverato, in prognosi riservata sulla vita, all'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta. "Grave, anzi gravissimo", è stato definito dai medici dell'ospedale il trauma cranico che l'uomo ha riportato finendo pesantemente sulla scala interna dell'immobile.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento