menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ingresso del Comune di Racalmuto

L'ingresso del Comune di Racalmuto

Manca un assessore nella Giunta, i consiglieri: deliberazioni impugnabili

Chiesto l'intervento dell'assessorato regionale affinché "tale stato di illegittimità possa essere immediatamente sanato e venga assicurata una regolare attività amministrativa"

L'assessore Salvatore Manto si è dimesso lo scorso 5 ottobre. Da allora, nella Giunta del Comune di Racalmuto, manca un amministratore. I consiglieri comunali Carmelisa Gagliarlo, Salvatore Maniglia, Ivana Mantione, Vincenzo Mattina, Maria Morgante, Sergio Pagliaro, Marilena Piscopo e Marcello Tufarulo - ossia quei consiglieri che prima della mozione di sfiducia componevano la stessa maggioranza di Messana - hanno scritto all'assessorato regionale alle Autonomie locali e Funzione pubblica, nonché al sindaco, al segretario generale ed alla Prefettura, per denunciare la violazione della legge regionale - la numero 7 del 1992 - .

"Il sindaco ad oggi, dopo oltre tre mesi, non ha provveduto alla sua sostituzione. In violazione della legge e dello statuto comunale, - scrivono i consiglieri - la Giunta ha continuato ad adottare atti deliberativi, anche di fondamentale importanza per l'ente e per i cittadini, in maniera assolutamente illegittima. Le deliberazioni adottate dalla Giunta, in mancanza della ricostituzione del suo plenum, rischiano, qualora impugnate da soggetti legittimi, di essere annullate, con conseguente responsabilità, anche di carattere erariale, da parte degli amministratori".

I consiglieri hanno, dunque, chiesto l'intervento dell'assessorato regionale affinché "tale stato di illegittimità possa essere immediatamente sanato e venga assicurata una regolare attività amministrativa".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Giardinetti del campo sportivo: arriva l'adozione da parte di privati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento