Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Racalmuto

Fabbricato cadente accanto all'oratorio, Comune: demolizione con rivalsa

Il Municipio, che ha già aggiudicato i lavori, garantirà l'incolumità pubblica e avvierà l'iter per recuperare i soldi spesi

C’è un fabbricato, in pessime condizioni, che rischia di crollare. E’ accanto all’oratorio Sant’Anna, a Racalmuto. Per garantire la sicurezza pubblica - dopo che è stata accertata l’inottemperanza, da parte del proprietario, all’ordinanza del sindaco del 14 giugno del 2018 – il Comune ha deciso di fare da solo. Sono trascorsi più di due anni, del resto, da quando l’allora sindaco Emilio Messana ordinava – a salvaguardia dell’incolumità pubblica – la messa in sicurezza dell’immobile.

Adesso, il Municipio – procedendo con i crismi dell’urgenza – ha affidato ad un’impresa di Racalmuto, per un importo di 5.318,65 euro, la demolizione del fabbricato. “Risulta urgente ripristinare lo stato dei luoghi – hanno scritto i funzionari del Comune – per evitare danni alla pubblica incolumità”. Ecco dunque che l’amministrazione comune s’è già mossa, affidando appunto i lavori, salvo specificare che “l’ente provvederà ad avviare l’azione di rivalsa nei confronti del proprietario, in ottemperanza all’ordinanza sindacale del 14 giugno 2018”. La ricerca dell’impresa a cui affidare gli interventi, come sempre avviene ormai nei casi di lavori pubblici, è stata fatta sulla piattaforma Mepa e dopo aver consultato più operatori economici si è proceduto ad aggiudicare i lavori. Presto, l’area del centro storico di Racalmuto verrà trasformata in un piccolo cantiere e l’immobile fatiscente e cadente verrà raso al suolo. Poi, naturalmente, si procederà anche alla bonifica dei luoghi. Ad operazioni concluse, il Municipio – per come ha già preannunciato negli incartamenti – avvierà l’iter di rivalsa della spesa sostenuta, per garantire la pubblica incolumità, nei confronti del proprietario del fabbricato privato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabbricato cadente accanto all'oratorio, Comune: demolizione con rivalsa

AgrigentoNotizie è in caricamento